Il progetto INTERREG2019-10-25T10:04:40+00:00

Interreg

Progetto Europeo
Emergency EuroRegion SLO-HR413

Progetto Europeo

Emergency EuroRegion SLO-HR413

IL PROGETTO

Il progetto ” Emergeny EuroRegion SLO-HR413″ è finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito della Cooperazione Territoriale Europea (CTE) nella programmazione 2014-2020. Il valore complessivo del progetto ammonta a 938,486.76 euro, dei quali la quota di co-finanziamento è dell’85% da parte della Cooperazione Territoriale Europea (797.713,73 euro).

All“ Ospedale generale di Pola sono stati assegniati complessivamente 178.087,51 euro, dei quali la copertura dei costi sostenuti (pari allˋ 85%) saraˋ coperta da parte dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Il periodo di implementazione del progetto è di 24 mesi, ovvero nel biemmio 1 settembre 2018 – 31 agosto 2020.
L’obiettivo principale del progetto è quello di creare una rete sostenibile di istituzioni sanitarie nel settore dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.) nellˋ area transfrontaliera, che garantiraˋ lo sviluppo e l’attuazione di modelli comuni e innovativi a lungo termine per tutti coloro che si troveranno in pericolo di vita, dove il tempo di soccorso rappresenta un fattore cruciale.

Nell’ambito del progetto, uno degli obiettivi principali saraˋ pure quello di raggiungere la disponibilitaˋ ottimimale e di ridurre le differenze tra le aree rurali e i centri urbani nella disponibilitaˋ dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.)

La rete dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.) nellˋ area transfrontaliera sarà ottimizzata attraverso due approcci:

  1. Tramite lo sviluppo e lˋimplementazione di nuovi servizi nel settore e nella rete dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.) nellˋ area transfrontaliera
  2. Migliorando e unificando le qualifiche degli operatori sanitari nella rete dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.).

Ad 1) Sulla base di un’analisi comparativa dell’organizzazione dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.), verrà sviluppato (nella rete dei partner) un nuovo protocollo di trasporto medico che riguarda i pazienti in uno stato di salute grave, e rappresenteraˋ la base per l’implementazione operativa del nuovo servizio (S.S.U.E.M.) nell’area transfrontaliera. Verranno inoltre svolte attività comuni di dimostrazione (fase pilota) del nuovo protocollo transfrontaliero.

Ad 2) La fornitura di un comune Servizo Sanitario di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.) nell’area transfrontaliera richiede pure una formazione unificata degli operatori sanitari e nelle loro competenze medice che possono risultare cruciali per l’adozione precoce e tempestiva di tutte quelle misure che possono salvare la vita umana.

A causa della loro applicabilità in diversi sistemi sanitari, le competenze sono incluse nei corsi sviluppati e certificati da associazioni professionali nelle aree di assistenza tempestiva (ad es. ERC). I corsi in materia porteranno ad un approccio unificato su un paziente traumatizzato che potrebbe trovarsi in pericolo di vita, determinando un trattamento uniforme (uguale) e quindi una comprensione pari nelle procedure da effetuare prima e durante il trasferimento o il rinvio a ulteriori trattamenti del paziente stesso.
L’attuazione integrata della formazione congiunta su entrambi i lati della frontiera (alcuni dei partecipanti medici provenienti dalla Slovenia saranno formati in Croazia e una parte della Croazia in Slovenia) contribuirà anche a superare le difficoltà di comunicazione e a ridurre le barriere linguistiche tra di essi.

LINKS

Pagina web ufficiale del progetto
emergencyeuroregion.eu/si

 

unione-eu


NOVITAˋ

Corso Winfocus per 28 medici dell“ Ospedale generale di Pola

Nell' Incubatore tecnologico dell' Agenzia Istriana per lo sviluppo (IDA,) dal 22-24. novembre presso la guida del professore Radovan Radonić  eˋ stato tenuto il primo corso di Winfocus BL1 Provider per 28 medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Durante il corso WINFOCUS i medici dell'Ospedale Generale di Pola hanno appreso: Quando applicare un esame ecografico di orientamento rapido, attraverso lezioni frontali Quando eseguire un rapido esame di orientamento mediante ultrasuoni, [...]

29.11.2019|

Completato con successo il secondo corso ALS per il personale medico dell’Ospedale Generale di Pola

Dopo esser stato completato con successo il primo corso di ALS (Advanced Life Support) nell'ambito delle attività del progetto europeo Emergency EuroRegion SLO-HR413, presso la Facoltaˋ di Medicina dell'Università di Fiume, dal 22. al 24. novembre è stato tenuto il secondo corso di ALS per 5 dipendenti medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Il corso ALS fornisce un approccio standardizzato alla rianimazione cardiopolmonare negli adulti. Questo corso è finalizzato a [...]

25.11.2019|

Completato con successo il corso ETC per il personale medico dell’Ospedale Generale di Pola

Presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Fiume, dal 18-20 ottobre, eˋ stato tenuto il corso ETC (European Trauma Course) per 11 dipendenti medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Il corso è profondamente incentrato su una reale gestione in team di pazienti gravemente traumatizzati e focalizza l’attenzione sulla trasposizione nella pratica di rigorosi contenuti teorici. Completando gli esercizi e superando la prova scritta, tutti e 11 i dipendenti dell’Ospedale Generale [...]

24.10.2019|

Il primo corso ALS per i 22 dipendenti medici dell“ Ospedale generale di Pola

Nell’ambito delle attività che fanno parte del progetto europeo “Emergency EuroRegion SLO-HR413”, lo scorso fine settimana (11 – 13 ottobre), eˋ stato organizzato presso la facoltaˋ di medicina di Fiume il primo corso avanzato sulla gestione del paziente in arresto cardiaco – „ALS“, per un totale di 22 dipendenti medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Il corso fornisce un approccio standardizzato alla rianimazione cardiopolmonare negli adulti. Questo corso è finalizzato [...]

16.10.2019|

Il secodno corso „EPALS“ per 11 dipendenti medici dell“ Ospedale generale di Pola

Nell’ambito delle attività che fanno parte del progetto europeo “Emergency EuroRegion SLO-HR413”, lo scorso fine settimana (28 – 29 settembre), eˋ stato organizzato il secondo corso di gestione avanzata del paziente pediatrico critico – „EPALS“, per un totale di 11 medici e infermiere-i / tecnici medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Il Corso EPALS (European Paediatric Advanced Life Support) è un Corso aggiornato in base alle nuove linee guida internazionali [...]

01.10.2019|

L’ inaugurazione del nuovo eliporto dell’ospedale generale di Izola

Venerdì 28 giugno 2019., nei pressi dell'ospedale generale di Izola (Slovenia) si è svolta l'inaugurazione del nuovo eliporto, come uno dei punti chiave del progetto transfrontaliero „EMERGENCY EuroRegion SLO-HR413“ cofinanziato nell“ ambito del programma di cooperazione Interreg V-A Slovenia - Croazia 2014-2020. Costruito e attrezzato secondo i massimi standard di sicurezza, l'eliporto saraˋ in grado di trasportare i pazienti per 24 ore al giorno. Il costo nella costruzione dell“ eliporto [...]

01.07.2019|

Corso „EPALS“ per 15 dipendenti medici dell“ Ospedale generale di Pola

Nell'ambito delle attività che fanno parte del progetto europeo "Emergency EuroRegion SLO-HR413", lo scorso fine settimana (18 - 19 maggio), eˋ stato organizzato il corso di gestione avanzata del paziente pediatrico critico – „EPALS“, per un totale di 15 medici e infermiere-i / tecnici medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Il Corso EPALS (European Paediatric Advanced Life Support) è un Corso aggiornato in base alle nuove linee guida internazionali di [...]

20.05.2019|

Presentazione del protocollo di trasporto transfrontaliero per i pazienti e la consegna di una nuova ambulanza

Oggi, 3. Aprile 2019. nella Comunitaˋ degli Italiani „Fulvio Tomizza“ di Umago, con lˋorganizzazione da parte dellˋ Istituto per la medicina dˋurgenza della Regione Istriana, dellˋ Ospedale generale di Pola e  della Cittaˋ di Umago nell'ambito del progetto europeo "Emergency EuroRegion SLO - HR413", eˋ stata tenuta la presentazione della proposta di protocollo del trasporto transfrontaliero per i pazienti ed eˋ stata consegnata una nuova ambulanza, la piuˋ sofisticata in [...]

03.04.2019|

Tenuta dei corsi ATLS e ATCN per il soccorso vitale dei pazienti traumatizzati

Nell'ambito del progetto europeo „Emergency Euroregion SLO-HR413“, presso la Facoltà di Scienze della Salute di Isola (Slovenia), dal 31.01 al 2.02.2019. sono stati tenuti corsi internazionali di ATLS e ATCN a cui ahanno partecipato  10 specialisti e due tecnici medici dellˋ Ospedale generale di Pola. Si tratta di un protocollo di soccorso utilizzato generalmente dai soccorritori del 194. I corsi sono stati svolti sotto la cura di esperti nel campo, [...]

01.04.2019|

PARTNERS

Opća bolnica Izola

Ospedale generale di Isola   (Lead Partner del progetto)

L’Ospedale Generale di Isola in base alle attivitaˋ e al budget prestabilito, costruirà un elioporto, cioè un’area progettata ed attrezzata per il decollo e l’atterraggio di elicotteri 24 ore su 24 per i pazienti che si troveranno in pericolo di vita. Lˋ elioporto saraˋ utilizzato dai partner che fanno parte della rete transfrontaliera dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.) per le attività DEMO che riguardano il nuovo protocollo transfrontaliero.

Ospedale generale di Pola  (PP2 – Partner del progetto n.2)

LˋOspedale generale di Pola attraverso le attività prestabilite del progetto, organizzeraˋ corsi certificati per il proprio personale medico rivolti nellˋ aumentare il livello di conoscenza e competenza che riguarda il trattamento di pazienti traumatizzati:
Advanced Trauma Life Support (ATLS), Advanced Trauma Care for Nurses (ATCN), ETC (Advanced Life Support), European Life Advanced Pediatric Support (EPALS), BLS (Basic Life Support) e WINFOCUS Ultrasound.

LˋOspedale generale di Pola formerà 2 team medici composti da 2 cardiologi, infermieri laureati e ingegneri di radiologia che avranno assimilato percorsi di istruzione e formazione specializzata per il trattamento della sindrome coronarica acuta (SCA).

Istituto per la medicina dˋurgenza della Regione Istriana   (PP3 – Partner del progetto n.3)

Lˋ Istituto di medicina d’urgenza della Regione istriana parteciperà attivamente sulla rete dei servizi medici di emergenza nell’area transfrontaliera e allo sviluppo di un nuovo protocollo comune per il trasporto transfrontaliero di pazienti traumatizzati e di quelli che si troveranno in pericolo di vita. Nell’ambito della cardiologia interventistica, in tal modo sarà fornito un trattamento più efficace e tempestivo che riguarda i pazienti con sindrome coronarica acuta (SCA).

Lˋ Istituto di medicina d’urgenza della Regione istriana oltre allˋ organizzazione di corsi certifivati per il proprio personale, acquisteraˋ un veicolo per il pronto soccorso (Tipo C) compreso di attrezzature mediche riguardanti soccorsi medici piuˋ impegniativi.

Casa della sanitaˋ Isola   (PP4 – Partner del progetto n.4)

La Casa della sanitaˋ Isola parteciperà attivamente allo sviluppo del protocollo transfrontaliero che unificheraˋ e faciliteraˋ le procedure e l’organizzazione del lavoro che riguardano le unità mediche di emergenza.

Un processo di lavoro unitario sarà possibile tramite il personale medico che avraˋ superato i corsi certificati che riguardano i pazienti traumatizzati oppure quelli che si trovano in pericolo di vita, abbinato al servizio di dispacciamento nella rete comune dei Servizi Sanitari di Urgenza ed Emergenza Medica (S.S.U.E.M.).

PARTNER COLLEGATI

Ministero della Salute della Repubblica di Slovenia

Il Ministero della Salute della Repubblica di Slovenia, sarà informato regolarmente sullo stato di avanzamento delle attività del progetto, in particolare sul nuovo protocollo che riguarda il trasporto transfrontaliero dei pazienti che si troveranno in pericolo di vita.

Istituzione sanitaria Slovenia, Unitaˋ di Capodistria

Lˋ Istituzione sanitaria Slovenia (Unitaˋ di Capodistria), sarà informata regolarmente sullo stato di avanzamento delle attività del progetto, in particolare sul nuovo protocollo che riguarda il trasporto transfrontaliero dei pazienti che si troveranno in pericolo di vita.

Centro sanitario Ilirska Bistrica

Il personale medico e sanitario parteciperaˋ attivamente ai corsi certificati nell’ambito del progetto.

Istituto croato per l’assicurazione sanitaria (HZZO), Servizio regionale Pisino

Lˋ Istituto croato per l’assicurazione sanitaria (HZZO) – Servizio regionale Pisino, sarà informato regolarmente sullo stato di avanzamento delle attività del progetto, in particolare sul nuovo protocollo che riguarda il trasporto transfrontaliero dei pazienti che si troveranno in pericolo di vita.

Cittaˋ di Umago

Ministero della Salute della Repubblica di Croazia

Il Ministero della Salute della Repubblica di Croazia, sarà informato regolarmente sullo stato di avanzamento delle attività del progetto, in particolare sul nuovo protocollo che riguarda il trasporto transfrontaliero dei pazienti che si troveranno in pericolo di vita.
Il Ministero cercheraˋ di implementare i risultati delle attività e l’esperienza acquisita dal progetto con altre zone di confine.

CONTATTI

Responsabile del progetto: Tatjana Bilić, dr. med., specialista in medicina d’urgenza

Persona di contatto: David Demanuele, univ.spec.oec.

Email: euprojekt@obpula.hr
Tel. 052/ 376-438
Indirizzo: Negrijeva 6, 52100 Pula

GALLERIA